il Goulash "a modo mio"

Dato che la conversione vegetariana non è avvenuta per tutti i membri della famiglia, devo cucinare ancora la carne, e, sconcerto degli sconcerti….. lì davanti ai banchi frigo pieni di carne al supermercato, ho come la sensazione di non riuscire più a ricordare cosa se ne potrebbe fare di una bistecca o di uno spezzatino.

Potenza della liberazione?

Comunque mi sono cimentata nel Goulash, perché come ho già scritto, ho trovato carne a prezzo più che buono.

Questa pietanza nasce in Ungheria, dove i magiari, che avevano a disposizione quasi esclusivamente carne secca, sapevano preparare una ottima zuppa, questo nel IX secolo circa.

Furono i turchi, successivamente,  a far scoprire  al popolo magiaro il peperoncino e la successiva scoperta di patate e pomodori ha reso il goulash quello che è nell’immaginario di molti oggigiorno.

Ma si tratta di un errore perché quello che io ho preparato in verità si chiama ” Porkolt” il goulash vero e proprio ( carne cucinata alla maniera dei pastori) si chiama ” Gulyas hus”  e non prevede l’uso di peperoni e di patate e di pomodoro.

Ingredienti ordunque!

  • 500 grammi di carne di manzo magra
  • un cucchiaio di olio
  • 4 scalogni
  • 1 cucchiaio di farina
  • 1 litro di brodo di dadi
  • sale
  • pepe
  • maggiorana
  • cumino
  • 1 cucchiaio abbondante di paprika
  • 250 grammi di patate
  • 2 cucchiai di salsa di pomodoro
  • 1 bicchiere di vino rosso
  • due peperoni verdi ( io non li ho messi perché a Davide non piacciono!)

Preparazione

  1. Tagliare il pezzo di manzo a cubi il più possibile regolari
  2. Scaldare l’olio e poi mettervi la carne a rosolare
  3. Sbucciare gli scalogni e metterli insieme alla carne lasciando rosolare per bene
  4. Aggiungere la farina e mescolare per amalgamarla completamente
  5. Versare poi tutto il brodo caldo sulla carne.
  6. Insaporire con un po’ di sale, una presa di pepe,  una presa abbondante di maggiora e di cumino.
  7. dopo aver mescolato levare la pentola dal fuoco e lasciare che il bollore cessi. Ora si può aggiunger la paprika mescolando bene. Non va aggiunta a fuoco vivo perché altrimenti rischia di divenire molto amara.
  8. Rimettere sul fuoco e lasciare cuocere per 40 minuti a bassa temperatura.
  9. Pulire ora le patate e poi sbucciarle. Vanno tagliate a cubetti ed aggiunte dopo i 40 minuti.
  10. Aggiungere anche il pomodoro ed i peperoni in questa fase.
  11. Lasciare cuocere il tutto per altri 30 minuti e 5 minuti prima versare il vino rosso.
Share on Facebook
Questa voce è stata pubblicata in Cibo e bevande, Cucina e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

3 risposte a il Goulash "a modo mio"

  1. Stefano scrive:

    Sembra decisamente invitante :D

  2. Azabel scrive:

    Lo vizi troppo quell’uomo ;)

  3. Rebecca_Varah scrive:

    No dai è buono come il pane e si merita questa cosucce!!!!

Lascia un Commento