Lasagne ai funghi con zafferano [ a modo mio :-) ]

E’ tempo di cibi elaborati e festosi….così vuole una tradizione che sperpera tanto denaro, ma che ne porta anche tanto a chi ne ha davvero bisogno, per fortuna.

Abbiamo sistemato le nostre tre gatte con un prodotto ultra costoso, così hanno festeggiato il natale anche loro, e ho preparato le lasagne tradizionali per Davide, con la sola novità dell’alternanza di sfoglia bianca e di sfoglia verde. Poi, però dovevo festeggiare anche io il natale e quindi le lasagne come diavolaccio  le potevo preparare?

Ecco la mia idea: usare anche questa magnifica e profumatissima spezia, lo zafferano :-)

Ingredienti:

  • Sfoglia all’uovo ( fresca o secca come si preferisce)
  • Un pacchettino medio di funghi secchi misti e un pacchettino piccolo di funghi porcini secchi.
  • Prezzemolo
  • 1/2 dado per brodo vegetale
  • Besciamella vegetale
  • Zafferano
  • Vino bianco
  • Parmigiano

Preparazione:

  1. Ho messo a bagno i funghi in acqua tiepida per 30 minuti, poi li ho scolati conservando l’acqua di risulta, li ho quindi risciacquati per bene e messi in una pentolina con un poco di burro.
  2. Una volta rosolati un poco, ho bagnato con il vino bianco ( mezzo bicchiere).
  3. Quando il vino è evaporato, ho aggiunto 4 cucchiai dell’acqua di ammollo, ho aggiunto il 1/2 dado e ho lasciato cuocere per 10 minuti.
  4. Una volta cotti ho incorporato il prezzemolo e la besciamella ( una confezione da 250 ml) e lo zafferano.
  5. Ho quindi steso un velo di composto in una teglia, vi ho adagiato la sfoglia che ho ricoperto di composto e poi di parmigiano e via così a formare due strati.
  6. Al termine una abbondante spolverata di parmigiano.
  7. Ho quindi infornato per 20 minuti in forno già caldo alla temperatura di 220°.

Unica avvertenza;  avendo utilizzato pasta secca ho tenunto il composto molto liquido, bagnandolo con 3 cucchiai di acqua di ammollo dopo aver amalgamato tutti gli ingredienti.

La pasta si è cotta benissimo ed era morbida morbida, e il sapore delicato e fragrante :-)

La restante acqua di ammollo è stata data alle tre piante che abbiamo in casa e sembrano  avere gradito molto :-)

Share on Facebook
Questa voce è stata pubblicata in Cibo e bevande, Cucina e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un Commento