Il pollo fritto!

E Davide mi parla spesso del pollo fritto che mangiò in Islanda, in un fast food della catena Kentucky Fried Chicken, americana e presente in Italia solo all’interno della base militare di Sigonella in Sicilia.

Curiosando tra i video di cucina su youtube, mi sono imbattuta in un signore ( credo sia un cuoco in tutto e per tutto, però) che ha filmato il suo modo di preparare il pollo fritto, utilizzando la macerazione nel latticello delle porzioni per almeno 6 ore.

il suo blog è questo: http://foodwishes.blogspot.com/

Ma veniamo ad elencare cosa occorre e come si fa:

Ingredienti:

Per la frittura:

  • 1.5 kg di pollo, tagliato in 8 pezzi
    1 cucchiaio di sale
    1 cucchiaio di pepe nero
    1 cucchiaio  di paprica
    1/4 di di pepe di cayenne
    mezzo cucchiaio di pepe bianco
    1 cucchiaio di erbe secche (origano, timo, rosmarino, salvia)
  • latticello quanto basta per coprire i pezzi di pollo ( se non lo trovate, miscelate in parti uguali latte intero e yogurt  bianco)

Per l’impanatura:

  • 2 tazze di farina
    un cucchiaio di sale
    mezzo cucchiaio di paprika
    1/4 di cucchiaio di pepe di cayenna
    mezzo cucchiaio di pepe bianco
    mezzo cucchiaio di di polvere d’aglio
    mezzo cucchiaio di polvere di cipolla
    abbondante olio d’arachidi per friggere

in pratica tagliate  il pollo in 8 parti, ci mette il sale, il pepe nero, bianco e di cayenna, la paprica le erbe secche (origano, timo, rosmarino, salvia) e rigirate  i pezzi di pollo finché non sono bene insaporiti.

Poi coprite il pollo con il latticello e lasciatelo marinare per 6 ore in frigo.

Quindi preparate  l’impanatura con farina, sale, paprica, pepe di cayenna e pepe bianco, aglio in polvere, cipolla in polvere
mescolate  bene, impanate poi molto bene battendo l’impanatura sui pezzi con la mano e friggete  per circa 20 minuti in olio abbondante a 180°.

 

Il responso dell’assaggiatore ufficiale:

Gnammy! Esterno croccante, interno sodo, saporito, per niente unto, nessun sapore predominante sugli altri.

Voto 9,5 ( dice che non può dare 10 se no il Colonello si arrabbia! )

Share on Facebook
Questa voce è stata pubblicata in Cibo e bevande, Cucina e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un Commento