l’inconcepibile natura della Natura

Richard Phillips Feynman (New York, 11 maggio 1918Los Angeles, 15 febbraio 1988) è stato un fisico statunitense, Premio Nobel per la fisica nel 1965.

Traduzione non del tutto completa e a moh di riassunto, si fa quel che si può, attendendo ” moltimondi “

Se siedo a lato di una piscina e qualcuno si tuffa, se non è troppo carina e posso pensare ad altro, penso alle onde che si formano sull’acqua. Se molte persone sono nella piscina, c’è un sacco di ‘chap-chap’ nell’acqua, un sacco di onde si formano. E queste sono una sorta di indizio di quello che accade nella piscina.

LOL io sarei una promotrice del pensiero scientifico da quanto so’ poco carina!

Immaginiamo un osservatore che siede all’angolo della piscina e che venga appena disturbato dalle onde e che in base alle irregolarità della superficie sia in grado di stabilire chi si sia tuffato e dove e quando e tutto quello che sta succedendo nella piscina.

È sostanzialmente questo che facciamo quando guardiamo qualcosa. La luce è un’onda, ma non è nelle 2 dimensioni come le onde sulla piscina, è in 3 dimensioni, quindi va in tutte le direzioni e abbiamo un piccolissimo buco nero in cui queste onde devono entrare, seguendo una particolare direzione, un particolare angolo che chiamiamo ‘centro dell’occhio’ perché riusciamo a ottenere più informazioni dalla luce che raggiunge il centro dell’occhio, per questo muoviamo gli occhi per seguire quello che ci interessa. è meraviglioso quanto per noi sia semplice…

In effetti le onde della piscina sarebbero più complicate per l’osservatore della piscina, rispetto alla luce, ma l’idea è la stessa

E mentre io guardo te che mi sei di fronte qualcuno alla mia destra potrebbe vedere qualcuno alla mia sinistra, perché la luce viaggia tutto intorno. È piuttosto semplice immaginare delle frecce che vanno in tutte le direzioni, ma non è così che funziona, perché c’è qualcosa che si agita, ed è chiamato campo elettrico, ma non ci impegoliamo in questa faccenda.

Limitiamoci a dire che c’è qualcosa che si agita tutto intorno e i movimenti sono così complessi che permettono a me di vedere te e contemporaneamente, del tutto indisturbato, permette a qualcuno alla mia destra di vedere qualcuno alla mia sinistra.

E tutto grazie a questa tremenda massa di onde, che è la luce che saltella tutto intorno nella stanza.

Perché non tutta la stanza ha questo buco nero (indica la pupilla), non è interessata a quello che succede intorno, e quindi noi possiamo usare questo strumento (indica l’occhio) per capire quello che ci accade intorno.

E tuttavia la luce è fatta di tante onde, alcune piccole, altre più grandi e lente. Noi usiamo solo onde di una certa lunghezza, circa 1 millesimo di pollice poi parla dei colori e dell’infrarosso poi parla delle onde radio dicendo che sono esattamente la stessa cosa della luce ma sono più piccole o più lunghe ed è tutte le informazioni sono contenute in questa vibrazione del campo elettrico

Se non ci credi: allora prendi un pezzo di filo e collegalo ad una scatola dove ci sia un sintonizzatore e se riesci a fare in modo di prendere la frequenza giusta, allora sentirai la radio le onde sono intorno a te in ogni istante, ma è solo quando accendi la radio che le percepisci.

Solo soffermandosi a riflettere e sapendo queste cose è possibile interrogarsi sulla inconcepibile natura della Natura.

Share on Facebook
Questa voce è stata pubblicata in Notizie varie e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un Commento