Traduzioni – Fish – Sunsets on Empire album – 1997

SUNSETS ON EMPIRE

TRAMONTI SULL’IMPERO

THE PERCEPTION OF JOHNNY PUNTER
(La percezione di Johnny Punter)

Solo un altro negro
Un inquietante rifiuto della spazzatura bianca
Solo un altro ebreo, un irlandese, un sporco yiddish,
un testa di cazzo figlio di puttana
Che vive su questo pianeta
(Appena prima che cominci)

Proprio come una pallottola d’argento
Guardati bene allo specchio e dimmi che ne vale la pena
Dicevi che non sarebbe mai accaduto
Dicevi che non saresti mai stato preso
Ti sei sistemato con l’abitudine, e adesso sei il Sig. Astinenza
Solo un altro alieno
Che vive su questo pianeta
E’ proprio uno di quei giorni in cui sai che qualcosa sta per accadere
Ancora un altro tradimento, perdi un altro amico
Sai che non si ha mai bisogno di loro
Rimarrai solo fino al triste finale
Un’altra ragazza rimorchiata in un bar
Un altro omicidio
La figlia di qualcun’altro
La ragazza di qualcun’altro
Che vive su questo pianeta

Noi siamo in un altro mondo
Viviamo su questo pianeta
Noi siamo… Noi siamo…
E tu sai che ci sono dei giorni in cui senti che qualcosa sta per succedere
E qualcosa sta per succedere
Ci sono giorni in cui ti svegli e non hai nessun vero senso della direzione
E’ solo che non riesci a trovare la volontà di alzarti e di affrontare tutto
La tua prossima fetta di 24 ore predestinate
Senti la negatività, e invece di un mondo di opportunità
E’ un mondo pieno di minacce e di troppe variabili negative
Ho notato quelle case lassù sulle colline e ho provato ad immaginare
Come sarebbe stato vivere lì, isolato dal mondo
A guardare il fuoco che si espande lentamente giù nella valle ogni sera
E sapendo che una di quelle sere la mia visita sarebbe toccata a te
Ho provato ad immaginare come sarebbe stato nascondersi in una cantina
Con la tua famiglia e la paura, sperando che quando arrivano
Quando i cani non abbaiano e tu sei circondato dal silenzio
Speri che loro brucino tutta la casa attorno alle tue orecchie
E che non ti scoprano nascosto nella cantina perché non hai nessun posto dove andare
E sai che un giorno – un giorno – qualcosa starà per accadere
C’è un giorno, solo un giorno
Ancora un altro villaggio che brucia sulle colline
L’ho visto in TV, ancora una altro brivido
I problemi di qualcun’altro, il dolore di qualcun’altro
I figli di qualcun’altro che vivono su questo pianeta
Siamo in un altro mondo, vivendo su questo pianeta
Noi siamo… noi siamo…
E’ solo uno di quei posti che non esistono finché non ci sei stato
E’ solo una di quelle cose che non vedresti mai finché non ti svegli
E tu sai che da qualche parte c’è qualcuno là fuori che la pensa come te
E tu speri che oggi sia il giorno in cui ti accadrà di tutto
E tu sai che ci sono dei giorni in cui senti che qualcosa sta per accadere
Questo è uno di quei giorni nei quali sai che qualcosa sta per accadere.

GOLDFISH & CLOWNS
(Pesci rossi e pagliacci)

Ci sono i vampiri nel parco, Mawgojzeta
Ma si resce a sentire solo il rumore degli orsi che danzano
Sono stelle cadenti a Varsavia Mawgojzeta
Mawgojzeta, ti interessa?
Credi che qualsiasi cosa io possa dire
Sistemerebbe la tua vita? Qual’è la differenza?
Potresti fidarti di chiunque avesse un cuore come il tuo tranne che di te stessa?
Qual’è la differenza?
Tra il tramonto e l’alba, re regine e pedoni
Pesci rossi e pagliacci
Tra ciò che è giusto e ciò che è sbagliato
Può ancora nascere un amore forte?
Qual’è la differenza?
Ci sono i lupi mannari in queste strade, Mawgojzeta
Ma senti solo me che ululo alla luna
I tarocchi prevedono un tradimento Mawgojzeta
Sarò io o sarai tu?
Credi che tutto quello che ti dico sia davvero la verità?
Beh, qual’è la differenza?
Non credi che tutto sia contro di noi
E che abbiamo molto, troppo, da perdere
Beh, qual’è la differenza?
Potresti vedere ciò che avrei dovuto essere
E tutto ciò che potrei essere
Qual’è la differenza?
Tra il tramonto e l’alba, re regine e pedoni
Pesci rossi e pagliacci
Tra ciò che è giusto e ciò che è sbagliato
Può ancora nascere un amore forte?
Qual’è la differenza? Qual’è la differenza?
Ci sono i vampiri nel parco, Mawgojzeta
Ma si resce a sentire solo il rumore degli orsi che danzano
Sono stelle cadenti a Varsavia Mawgojzeta
Mawgojzeta, ti interessa?
So che tu credi che tutto andrà per il meglio
Qual’è la differenza?
Ma è un amore o è una vita ciò di cui ho bisogno?
Ecco la differenza
Tra il tramonto e l’alba, re regine e pedoni
Qual’è la differenza?
Tra i pesci rossi e i pagliacci si può ancora trovare un amore?
Beh, qual’è la differenza? Qual’è la differenza?
Qual’è la differenza?
Questa è la differenza, questa è la differenza che c’è
Tra il tramonto e l’alba, re regine e pedoni
Pesci rossi e pagliacci.

CHANGE OF HEART
(Cambiamento di direzione)

Forse sei tu, o forse sono io, forse è solo il tempo
Ma proprio non riesco a decidere, a prendere una decisione
Domani mi sembra l’eternità
E’ solo un cambiamento di direzione, tutto qui
E’ solo un cambiamento di direzione, tutto qui
Mi sto solo allontanando, è un dato di fatto ed è tutto qui
E’ tutto qui, è tutto qui, un cambiamento di cuore, tutto qui
Forse è il momento, o forse è troppo tardi, ma non riesco proprio a credere che sia finita
Tu semplicemente te ne vai, ora mi volti le spalle
Domani sarà per sempre
E’ solo un cambiamento di direzione, tutto qui
E’ solo un cambiamento di direzione, tutto qui
Mi sto solo allontanando, è un dato di fatto ed è tutto qui
E’ tutto qui, è tutto qui, un cambiamento di direzione, tutto qui
Quando le maree di primavera spostano la sabbia gonfiata dalla neve invernale
E il verde dell’estate si scioglie trasformandosi nell’oro atunnale
Sono un uomo per ogni stagione, ma vivo giorno per giorno
E’ questo quello che vuoi? E’ tutto quello che vuoi?
Tutto qui?
E’ solo un cambiamento di direzione, tutto qui
E’ solo un cambiamento di direzione, tutto qui
Mi sto solo allontanando, è un dato di fatto ed è tutto qui
E’ tutto qui, è tutto qui, un cambiamento di direzione, tutto qui
Alla fine della giornata, ti prego, fammi rimanere
Sai benissimo che ci apparteniamo
Ti prometto, come ti promisi allora
Che domani sarà per sempre.

WHAT COLOUR IS GOD?
(Di che colore è Dio?)

Stavo pensando di pensare di pensare
Che pensavo che stavo pensando
Contemplavo delle situazioni e le visioni colpirono la mia mente
Mi trascinavo nei bassifondi mentre i bossoli
Continuavano a cadere attorno a me
Di che colore è Dio? Perché non me lo sapete dire?
Di che colore è Dio? Perché non me lo sapete dire?
Di che colore è Dio? Perché non me lo sapete dire?
Mentre la biblioteca bruciava e le pagine continuavano a girarsi
Indietro verso la storia
Mentre le entrate erano piene di profughi e di gente sola
Che mi fissavano, che chiedevano di me. Di che colore è Dio?
Di che colore è Dio? Di che colore è Dio?
Non importa ciò che dico o faccio, sembra che non faccia alcuna differenza
Non continuate a guardarmi dall’alto in basso come se io non esistessi, come se non ci fossi
Non focalizzate tutta la vostra rabbia e il vostro risentimento
Non biasimatemi, non incolpatemi
Di che colore è Dio? Perché non me lo sapete dire?
Di che colore è Dio? Perché non me lo sapete dire?
Di che colore è Dio? Perché non me lo sapete dire?
Un fratello nero in una cabrio sportiva
Tirato fuori da un ufficiale sospettoso
L’uomo in uniforme aveva un partner nervoso
Che tirò fuori un’arma dalla sua custodia
L’uomo bianco che fa jogging vede il gangster sulla strada
Il cuore batte solo un po’ più velocemente
Il Rasta che usa la parlata dell’isola
Vi darà la giusta risposta
Perché non mi sapete dire, perché non mi sapete dire di che colore è Dio?
Di che colore è Dio? Perché non me lo sapete dire?
Di che colore è Dio? Perché non me lo sapete dire?
Di che colore è Dio? Perché non me lo sapete dire?
Non importa ciò che dico o faccio, sembra che non faccia alcuna differenza
Non focalizzate tutta la vostra rabbia e il vostro risentimento
Non biasimatemi, non incolpatemi
Di che colore è Dio? Perché non me lo sapete dire?
Di che colore è Dio? Perché non me lo sapete dire?
Di che colore è Dio? Perché non me lo sapete dire?
Per favore, per favore, ditemi
Per favore, per favore, ditemi
Di che colore è Dio?

TARA
(Tara)

Voglio esserci ogni mattina, voglio svegliarmi al tuo fianco
Se riuscirò a tornare ci sarò, se riuscirò a prendere il primo volo del mattino
Ti porterò denti di drago da spiagge d’argento, conchiglie dall’Africa
Ti darò bambole cinesi e scialli di seta, orchidee per i tuoi capelli
Tesori dei galeoni affondati sepolti sotto l’acqua, gioielli da cave deserte
Quando tornerò
Ci vedremo di mattina, quando sorge il sole
Ci vedremo di mattina, quando sorge il sole
Quando sorge il sole
Ti difenderò dai mostri della TV, dai pirati
Negli angoli dei tuoi sogni
Ti proteggerò dal freddo, dagli gnomi e dai cattivi mentre stai giocando
Caccerò coccodrilli e serpenti col sorriso
Li terrò lontani dalla tua innocenza in tutta la sua meraviglia
Ci vedremo di mattina, quando sorge il sole
Ci vedremo di mattina, quando sorge il sole
Quando sorge il sole.

JUNGLE RIDE
(Viaggio nella giungla)

L’auto finalmente bruciò intorno alle 3. La luce blu
Di una silenziosa auto di pattuglia buttava nuove ombre sulla strada
Trasformando il finestrino in uno schermo tremolante
Avevo visto i ragazzi dare fuoco al veicolo prima di
Andarmene navigare di notte verso un sito di sesso cibernetico cileno
Non sembrava volessero nascondere le impronte, tutti sapevano che si trattava di loro
Non glie ne fregava un cazzo. Volevano solamente vedere le fiamme,
Fare un po’ di luce su di una situazione. Guardai in alto, verso le colline dove si estendeva il quartiere
Le luci delle strade brillavano come i fuochi d’accampamento di un’armata
Alla vigilia della battaglia, oppure lucciole intrappolate nella volta
Di un’immensa giungla
Giungla, giovane e pazza giungla
Qui nella giungla, nella giungla
Dove gli uomini non piangono e i mariti mentono
E non devi mai giustificarti per aver preso a calci qualcuno
Quando sopraggiungono i tuoi compagni per salvarti la pelle
Se qualcuno tira fuori un coltello mentre sei accerchiato
Un viaggio nella giungla, un viaggio nella giungla, ditemi quando è finito
Un viaggio nella giungla, un viaggio nella giungla, ditemi quando finisce
Oh, eccola che torna, eccola di nuovo
Eccola che arriva, eccola che arriva
Gli occhi vitrei dei pagliacci di porcellana fissano nel cielo le nuvole
Di pesciolini rossi che circondano follemente i loro silenziosi mondi di plastica
Lassù, sopra ai bambini che riempiono la bocca delle teste che girano lentamente
Di palline di ping pong, come se fossero pillole
Le intenzioni sono reali come il volo di una freccia che fà vincere
Un giocattolo da abbracciare per far passare una serata
All’esterno di questo anello di luce reclamerà il suo premio, lei sport erà lovebites
Solo per provare a tutti che lui era là

WORM IN A BOTTLE
(Il verme nella bottiglia)

Quando sei arrivato al limite della sopportazione e la luce della ribalta farfuglia qualcosa
All’oscurità mentre si spegne uno Zippo ™
Alle porte del backstage l’ultimo fan è scomparso da tempo
Con un sacchetto di plastica pieno zeppo di ricordi
Se solo li avessi firmati, giusto per testimoniare, solo per riconoscere la sua esistenza
Che per un momento è stato lì
Nei bassifondi, fianco a fianco con la spalla fredda e dura del destino
E ti dici mai più questa è la fine
E tutto cambierà, sei determinato questa volta
Bene, buon compleanno a me!
Quando sei il verme nella bottiglia, sei l’ultimo ad andartene
E non hai nessun posto dove andare
E il tassista ti suggerisce educatamente di tornartene a casa
Se solo riuscissi ricordare dov’è
Dov’è che sei stato, e quando è andato storto, potresti anche trovarlo
E ti dici mai più, questa è la fine
E tutto cambierà, sei determinato questa volta
Anno dopo anno fai finta che sia reale
E che tutto cambierà, sei determinato questa volta
Bene, buon compleanno a me!
Quando arrivi all’ultima riga di una tua recensione
Che ti demolisce, sembra un necrologio
Senti che è tutto finito. Vorresti solo guidare fino alla spiaggia
E continuare a nuotare. Ma rimani ancora a galla.
E ti dici mai più, questa è la fine
E tutto cambierà, sei determinato questa volta
Anno dopo anno fai finta che sia reale
E che tutto cambierà, sei determinato questa volta
Anno dopo anno fai finta che sia reale
E che tutto cambierà, sei determinato questa volta
Bene, buon compleanno a me!
Buon compleanno!

BROTHER 52
(Fratello 52)

Doc: “Tattoo Shop”
Fish: “Ciao Doc!”
Doc: “Hey Fish, come va?”
Fish: “Se non ti dispiace registriamo la conversazione. Va bene?”
Doc: “Benissimo. Certo, il più grande sogno che 52 avesse mai avuto.
Sai, il suo sogno era che io e lui fossimo usciti a divertirci con te!”

Sulla strada dei truffatori rovinati, due angeli arrivarono in missione
Diavoli di polvere danzavano di fronte a loro sul sentiero dell’uragano
Sulla strada per l’Oklahoma attraverso le pianure di Los Angeles
Dalle ombre nella valle, da un paese dove giocano le lucertole
Mentre guidavano tenevano la radio accesa, perché non cantate tutti insieme, insieme, insieme

Tattoo, tattoo, tattoo, tattoo, tattoo, tattoo, tattoo, tattoo Fratello 52
Tattoo, tattoo, tattoo, tattoo, tattoo, tattoo, tattoo, tattoo Fratello 52
Non credo proprio

Un uomo dietro alla sua ombra, un uomo dietro alle sue parole
Questi uomini con la loro famiglia devono difendere i loro diritti
Nel mondo di un altro uomo
La maggior parte era contro di loro, la maggior parte non era d’accordo
Avevano bisogno di tutte quelle armi nella nostra società sicura
Pittura le parole e le immagini sulla pelle di un altro uomo
Siamo amanti, guerrieri, maghi e re

Doc: “Grandioso! OK, ecco cos’è successo. 52 sbarra la porta chiusa dall’interno. Ha inizio uno scontro a fuoco sulla veranda. 52 risponde al fuoco. Capisci… Entrano in casa sua con una pistola, si tratta di legittima difesa.
Ma nessuno ci crede, perché non è quel tipo di persona. Tutto qui, penso che non avesse paura di morire. Sai, credeva in qualcosa per cui valesse la pena morire.”
Alcuni dicono che se l’è cercata, altri dicono che può biasimare solo se stesso
Ma chi dice che questi abbiano il diritto di far saltare in aria i fratelli
Un uomo ha il diritto di dubitare, un uomo ha il diritto di sognare
Senza doversi guardare alle spalle per scegliere il modo di vivere la propria vita
I pensieri di un uomo sulla pelle di un altro uomo
Siamo amanti, guerrieri, maghi e re
attoo, tattoo, tattoo, tattoo, tattoo, tattoo, tattoo, tattoo Fratello 52
Tattoo, tattoo, tattoo, tattoo, tattoo, tattoo, tattoo, tattoo Fratello 52
Non credo proprio
Doc: “Ciò che hanno fatto è stato semplicemente entrare per ucciderlo. A causa delle sue bombe e delle sue munizioni. Come quella storia a Waco, in Texas o storie simili qui negli Stati Uniti. Chiunque collezioni armi e munizioni è una minaccia per il governo, quindi il governo ci dichiara guerra assoldando mercenari. L’hanno torturato, e l’hanno distrutto, ma sono sicuro che lui abbia reagito a dovere, capito? Gli hanno appiattito gli anelli sulle dita con un martello. Era tutto un piano premeditato. Più… mi avvicinavo alla verità più la gente mi guardava come se fossi stato io a premere il grilletto. E quello che hanno fatto uccidendo 52 è stato rompere la famiglia. Questo è esattamente ciò che volevano che accadesse. Volevano separarci.

SUNSETS ON EMPIRE
(Tramonti sull’impero)

E tutto finì e ci meritammo un applauso
Ci siamo passati il calumet della pace e non abbiamo più pensato alle scene
Che mancavano, alle stanghette che abbiamo cancellato
E ci siamo sorrise e sapevamo che il momento era perduto
Ho lasciato che tu spegnessi la candela con le dita, ho lasciato che spegnessi la fiamma
E sapevo che questa volta non sarebbe mai stato lo stesso
I tuoi sorrisi ondeggiavano con la fiamma, le lacrime si accumulavano nei tuoi occhi
E io guardavo e sapevo che qusta magia era solo un segno
Perché il sole tramonta sull’impero, era solamente un sogno
Sapevo che si sarebbe spezzato quando ti ho sentita gridare
So che non riesci a crederci. Non significava proprio niente
E ci siamo guardati, ci siamo sorrisi e quel momento era fuggito

Tramonti sull’impero, questa è davvero la fine?
Tramonti sull’impero, ho lasciato un’amica
Avrebbe potuto essere un’amante, avrebbe potuto essere una moglie
Ma quando si arriva al punto, tutto ciò che voglio è una vita
Solo una vita

Dicevi che non importava. Dicevi che era solo un brivido
Non potevi sopportarlo. Un’altra pillola amara
Non è mai stata un’abitudine. Una volta ogni tanto di sicuro
Non ci hai mai riflettuto ma io speravo che una volta
Che saresti tornata indietro chiedendomi di più
Tramonti sull’impero, ecco dove sono
Tramonti sull’impero, è tutto ciò che abbiamo
Per affrontare un nuovo inizio quando sei così vicino alla fine
E tu mi hai guardato teneramente e mi hai sorriso
Saresti stata ancora mia amica?

Hai iniziato a sorridere
Questa è davvero la fine?
Questa è davvero la fine?
Tramonti sull’impero
Il sole tramonta sull’impero.

SAY IT WITH FLOWERS
(Ditelo con i fiori)

Potremmo parlare per ore e non arriveremmo a niente
Ed eviteremmo di parlare di tutto quello che ci potrebbe causare problemi
Che non potremmo ignorare, e dovremmo parlarne per sistemare le cose
Dobbiamo continuare a parlare, continuare a parlare
Così stiamo parlando, è già qualcosa
Sono veramente contento che stiamo parlando
Sicuramente ci porterà da qualche parte, migliorerà la situazione
E allora sistemeremo tutto se continuiamo a parlare
Tutto andrà bene
Ho dei segreti, e tu lo sai
Tu hai segreti che io vorrei conoscere
Ma se tu vuoi sapere quello che so io
Allora lo sai, dobbiamo iniziare a parlare
Siamo onesti, non possiamo ignorarlo, continuiamo a parlare
Quando ti guardo negli occhi non so cosa dirti
Quando sono di fronte a te, non so cosa dirti
Dicono “ditelo con i fiori” e allora l’ho detto con i fiori
Ti ho mandato delle rose rosse dal gambo corto, rose rosse dal gambo corto
Tutto andrà bene
Abbiamo parlato per ore, siamo arrivati da qualche parte?
Possiamo dire che tutto ha funzionato e che le cose vanno bene?
Andiamo a letto, sono stanco per la verità
Voglio solo andare a dormire, sono stanco
Parliamone domani mattina, parliamone domani mattina
Ad essere sincero sono stanco
Sono stanco.

Share on Facebook
Questa voce è stata pubblicata in Musica e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un Commento