Il seme che ha 30.000 anni

(AGI) – Londra, 20 feb. – ‘Silene Stenophylla’ questo il nome di una pianta resuscitata’ dal permafrost siberiano estinta da oltre 30.000 anni. L’esperimento e’ stato realizzato dall’Accademia delle Scienze russa. La Silene e’ una pianta erbacea molto diffusa nel Pleistocene, i cui semi sono stati rinvenuti a 38 metri di profondita’, nel terreno ghiacciato della Siberia nordorientale, preservati all’interno di una tana fossilizzata di scoiattoli. I ricercatori russi sono riusciti a riportare in vita la pianta grazie alla rigenerazione dei semi.

Share on Facebook
Questa voce è stata pubblicata in Notizie varie. Contrassegna il permalink.

Una risposta a Il seme che ha 30.000 anni

  1. Ted scrive:

    a proposito di semi e piante, rosmarino e salvia, se coltivati in vaso, necessitano di vasi di almeno 30-40 cm di diametro. Inoltre vanno concimate spesso in quanto sono piante che assorbono molti nutrimenti dal terreno, per questo le tue piantine non riescono a crescere.

    Ted

Lascia un Commento